Condividi con i tuoi amici...

Alluce valgo: cause e rimedi

di Daniela Roccatello

alluce valgo

Scopriamo le cause che scatenano una patologia molto comune soprattutto alla donna: l’alluce valgo, volgarmente detto anche cipolla, in quanto ne assume sia la forma sia il colore: cipolla rossa se infiammata e dolente, cipolla bianca se asintomatica.

Le cause dell’alluce valgo

È davvero incredibile come una patologia che colpisce un’articolazione nel piede, la metatarso-falangea, al punto di far ingrossare un osso, la parte più fisica e dura del nostro corpo, sia in realtà di origine assolutamente psicosomatica. Infatti, quando siamo costantemente preoccupati sentiamo un sovraccarico di responsabilità che grava sulle spalle. In questa situazione teniamo la testa leggermente inclinata in avanti senza rendercene conto.

Così facendo la settima vertebra cervicale che è la più esposta e la meno mobile è costantemente esposta a tutte le intemperie e tende ad infiammarsi.
Il liquido sinoviale presente in tutte le articolazioni, nel nostro caso nella metatarso falangea del piede, si infiamma e diventa borsite; quando questo liquido si riassorbe, magari perché si sono assunti antinfiammatori, si cristallizza assumendo la consistenza della sabbia che depositandosi sull’osso lo fa aumentare di volume.

Nel piede, riflessologicamente, la settima vertebra cervicale si trova proprio sull’articolazione metatarso falangea, di lato al primo dito, dove inizia un processo infiammatorio che esprime il problema che si sta verificando in alto.

Quando la cipolla è una sola è tendenzialmente sul piede destro; quando sono due, la prima nasce sul piede sinistro e poi sul piede destro. Perchè?

Tutto il piede sinistro rispecchia la parte affettiva ed emotiva profonda, il piede destro riflette la parte razionale e sociale.

Quando si è preoccupati o si tratta di lavoro è più facile, tornando a casa, chiudere la mente a questi pensieri, e quindi l’alluce valgo si manifesta solo sul piede destro; ma se le preoccupazioni riguardano la famiglia, o i propri sentimenti in generale, è impossibile lasciarli fuori dai nostri pensieri; quindi si rimane in quello stato di ansia anche quando si è, per esempio al lavoro. Ed ecco che allora l’alluce valgo apparirà su entrambi i piedi.

Che questo sia vero è provato da quello che le persone ci raccontano, vale a dire che pur soffrendo di queste patologie da molti anni, nei periodi più tranquilli le cipolle non fanno male, viceversa quando riaffiorano i guai i piedi e contemporaneamente le cipolle ricominciano a dolere ridiventando rosse.

Il rimedio dalla riflessologia del piede

Il riflessologo può aiutare massaggiando in modo circolare, dall’interno all’esterno, la zona arrossata sulla cipolla per ridurre e a volte risolvere il dolore spesso insopportabile dell’alluce valgo. Si massaggia prima per togliere lo stato infiammatorio e poi per mantenere mobile il più possibile l’articolazione al fine di evitare recidive.