temperamento flemmatico quieto

Temperamento Flemmatico-Quieto: tra riflessologia plantare e alimentazione

Condividi con i tuoi amici...

Colui che non si scompone mai ed agisce con freddezza e lentezza. È la tipica persona pacifica, attenta solo al proprio benessere, al proprio metabolismo. È portato ad adagiarsi alle situazioni.

Sonnecchiante, si culla nella sua sedia a dondolo fumando placidamente la pipa o leggendo un giornale, mentre un buon profumo di caffè e pasticcini si diffonde nell’aria.

In un gruppo, il flemmatico porta spesso armonia, la sua calma e la sua tranquillità contribuiscono a creare un’atmosfera piacevole.

  • Ama sentirsi soddisfatto, mangia e digerisce con gusto e compiacimento
  • Predomina l’organizzazione vitale, che presiede ai processi dei liquidi dell’organismo (sistema linfatico e ghiandolare)
  • I succhi linfatici, come una corrente vitale, attraversano, pervadono e “inumidiscono” l’intero organismo (come l’acqua del sottosuolo che scorre diramandosi e allargandosi attraverso fenditure e crepe della terra, avendo le stesse funzioni per il modo vegetale, come la linfa ha per l’organismo umano)
  • La linfa porta la vita, causando una “piacevole esistenza vegetale”, che non un cosciente e fattivo agire
  • Dove regna l’acqua, tutto diventa rotondo, morbido, e plastico
  • I tessuti del flemmatico sono rilassati, anche flaccidi, le mani umide e “molli”, vi è spesso la tendenza alla pinguedine
  • Si sente bene e a proprio agio nella sua corpulenza
  • Si muove con passo barcollante e strascicato
  • Ha il capo grosso e rotondo, di frequente il doppio mento
  • Guarda il mondo con gli occhi spenti e incolori, ma il suo sguardo è comunque gioviale e appagato
  • Lo divertono la fretta e l’agitazione, senz’affatto stimolarlo ad adoperarsi a sua volta
  • Sono importanti gli amici, perché riescono a farlo uscire un poco dal suo “letargo”
  • Oggetti e fatti estremi lo lasciano perlopiù indifferente
  • Prende parte a quanto avviene nell’ambiente solo se ciò non richiede un coinvolgimento troppo attivo
  • Le “pietre preziose” del flemmatico sono:
  • La calma
  • La pacatezza
  • La capacità di gustare la vita
  • La costanza
  • Il realismo
  • È leale, sincero, riservato, pieno di sentimento, amante dell’ordine e dotato d’una buona memoria

temperamento flemmatico quieto

temperamento flemmatico quieto

Le indicazioni alimentari per il flemmatico-quieto

Alimenti che accelerano il metabolismo

Il tipo flemmatico ha una occupazione prediletta: “MANGIARE”, mangia molto volentieri, con profondo piacere e soddisfazione. Il flemmatico è soggetto a sviluppare il diabete, perché la mancanza di movimento ed esercizio fisico influisce sul metabolismo degli zuccheri. Ama le pappe, i budini, le creme, le torte, il cacao, le banane ecc. alimenti che non ricevono una eccessiva masticazione e che, per questo, sono molto “comodi” per il flemmatico.

Al contrario, spezie ed erbe aromatiche come il curry, il rosmarino, la salvia, la senape, il basilico ecc. possono risvegliare l’interesse per il masticare e l’assaporare perché stimolano la secrezione dei succhi digestivi. Una prolungata masticazione favorisce sia i processi digestivi, sia il senso di sazietà. I cibi ricchi di ferro sono stimolanti per il Flemmatico per indurlo al movimento (ortica, pane integrale, sesamo).

Per assimilare meglio il ferro dagli alimenti è utile associare frutta acida (limone), latte acido (yogurt). Cibi “pesanti” da digerire come i fagioli, i piselli, lenticchie, uova e formaggio, dovrebbero essere consumati con moderazione, perché alimenti altamente proteici, impigriscono l’organismo. I cereali come il miglio e l’orzo, giovano molto al flemmatico, stimolando la digestione e riscaldando. Il farro e il grano verde (freekeh) armonizzano e rinforzano il sistema del ricambio.

La preziosa proteina ad alto valore biologico presente in grande quantità, insieme a sali minerali e oligoelementi stimola la partecipazione dell’intero organismo.

Il cereale che corrisponde al temperamento flemmatico è il riso. Questo cereale stimola meno il picco glicemico, abbinato con gli aromi (anice, cumino e finocchio) migliora la digeribilità.

Tisane di foglie di betulla ed equiseto favoriscono l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Zuppa di cipolla per abbassare l’indice glicemico ed avere un’azione diuretica, stimola inoltre il metabolismo.
Evitare alimenti altamente proteici (legumi, uova e formaggi).

temperamento flemmatico quieto